DivAirCity H2020

La natura in città: Un approccio pratico al benessere urbano

Blanca Pedrola, architetto, urbanista e membro del consorzio DivAirCity, ha presieduto questo evento, incentrato sul ruolo centrale delle soluzioni basate sulla natura negli ambienti urbani.

Carolyn Daher (IS Global) ha discusso della salute che va oltre la malattia e le cure mediche e di come l’urbanizzazione ingigantisca le disuguaglianze sanitarie, evidenziando la necessità di politiche e ambienti equi. Con l’aumento delle temperature che aggrava le isole di calore urbane e i tassi di mortalità, il verde urbano offre molteplici benefici per la salute, riduce i tassi di mortalità e migliora il benessere mentale. Ha sottolineato che la valutazione degli interventi e il monitoraggio degli impatti sulla salute sono essenziali per dimostrare l’efficacia e il valore economico delle soluzioni basate sulla natura nel promuovere la salute del pianeta e dell’uomo.

La presentazione di Mary Bowman(Gustafson, Porter e Bowman) ha illustrato il progetto di riqualificazione globale intorno alla Torre Eiffel di Parigi, concentrandosi sulla valorizzazione del suo significato storico, sul miglioramento dell’accesso pedonale e sull’integrazione di elementi sostenibili. Ha dimostrato l’importanza della collaborazione, in quanto per ottenere questo risultato è stato necessario lavorare insieme ai servizi di trasporto, ridisegnare i collegamenti degli autobus e affrontare complessità tecniche come la gestione del drenaggio. Il caso di studio di Mary ha mostrato un approccio olistico alla riqualificazione urbana, bilanciando la conservazione storica con l’accessibilità pedonale, la sostenibilità e il coinvolgimento della comunità.

Rudi Scheuermann (Arup) ha fornito una prospettiva tecnica su come gli spazi verdi non solo migliorino il microclima, ma contribuiscano anche al benessere delle persone e alla riduzione dei costi sanitari associati alle malattie respiratorie. Ha illustrato vari metodi per integrare le infrastrutture verdi nelle città, tra cui i tetti verdi, l’agricoltura urbana e l’uso di piante per ridurre i livelli di CO2. Ha inoltre evidenziato i vantaggi dei tetti verdi nel ridurre il consumo energetico per il raffreddamento degli edifici e nell’assorbire l’acqua piovana per prevenire le inondazioni.

Condividete l’evento su

Skip to content